Torre Annunziata. Prosegue senza sosta la raccolta di fondi e di derrate alimentari, da giorni in corso in città e a sostegno delle popolazioni del centro Italia colpite dal sisma dello scorso 24 agosto. La gara di solidarietà, organizzata dall'associazione "DiamoUnaMano - Volontari a 360" ed ospitata col coordinamento del parroco Don Pasquale Paduano presso il Santuario dello “Spirito Santo”, continuerà oggi, lunedì 29 agosto, fino alle ore 20. Volontari e semplici cittadini hanno letteralmente “invaso” i locali della centralissima Chiesa del Carmine, soprattutto con pacchi di pasta, farmaci anticoagulanti, rasoi, spazzolini, schiuma da barba. E ancora vestiti, reggiseni, posate e bicchieri di plastica.

IL POST. Serve però l’ultimo sforzo. A sottolinearlo con un post - pubblicato di recente sul suo profilo facebook - è lo stesso Don Pasquale Paduano: “Grazie a tutti per la generosità mostrata nei riguardi dei fratelli terremotati. Il prossimo appuntamento sarà il 18 settembre: in tutte le chiese è prevista una nuova raccolta fondi. Mi raccomando” conclude il parroco. “Facciamo capire quanto è grande il cuore dei Torresi”.

'SOS' PULMINO. I volontari – tra essi anche le “Mamme Vulcaniche” – restano all’opera per impacchettare gli aiuti. Il tutto sarà inviato nella giornata di domani, martedì 30 agosto, a Torre del Greco. Da lì infine un tir trasporterà l’intero carico ad Arquata del Tronto, nelle Marche, dove la terra in queste ore trema ancora. Sempre tramite i social, alcuni volontari hanno lanciato l’ultimo appello ai torresi. A mancare è adesso un semplice pulmino, che li trasporti nella vicina Torre del Greco per scaricare quanto raccolto.  

foto facebook