Torre Annunziata. E’ finito oggi ai domiciliari Michele Iapicca, il 29enne ritenuto vicino ai Gionta, e arrestato ieri dai carabinieri di Torre Annunziata con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di crack e cocaina (vedi articolo correlato). Per Iapicca, già condannato ad 8 anni di reclusione in primo grado e per lo stesso reato, il pm aveva chiesto la custodia in carcere.

L’uomo, al quale i militari hanno sequestrato nella propria abitazione di via Sambuco più di 4 mila euro, in banconote di piccolo taglio occultate all’interno di un borsello da donna “Prima Classe”, assistito dall’avvocato Luciano Bonzani si è avvalso della facoltà di non rispondere dinanzi al giudice. Iapicca ha poi scelto di difendersi a processo con rito abbreviato. Udienza fissata per fine ottobre al tribunale di Torre Annunziata.  

In foto, la droga e i soldi sequestrati dai carabinieri in via Sambuco

l'arresto