Un consiglio comunale lampo, quello di questa mattina a Torre Annunziata, dove è stato approvato solo il primo punto all’ordine del giorno: la variante urbanistica per l’area di via Avallone, trasformandola da agricola a parcheggio pubblico a pagamento. Appena 13 i presenti in aula, una maggioranza risicata che ha tenuto in piedi il numero legale fino all’ok sulla delibera. Poi spazio ai bimbi dell’Istituto Parini-Rovigliano che hanno tenuto la loro assise.

Non sono mancati i malumori che hanno preceduto la ratifica del provvedimento. Un gruppo di condomini, del palazzo confinante con una parte dello spazio destinato al parcheggio (in particolare la sola particella 490), ha consegnato nelle mani del presidente del consiglio Gagliardi una lettera nella quale sono espresse le loro perplessità sulla vicenda: “Da 60 anni, quali proprietari degli immobili, abbiamo l’uso esclusivo di tale particella. A questo si aggiunge che le numerose macchine sollevano enormi quantità di polvere e fumi di scarico, il suolo è privo di alcuna protezione dalle contaminazioni del colaticcio ed in caso di calamità saremmo impossibilitati a fruire della strada perché non completamente libera”.

Di avviso differente il titolare della “Servizi & Parcheggi srl”, Michele Miele: “Non abbiamo mai negato la servitù di passaggio”.


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"