Il disastro sui fondi delle Universiadi a Torre Annunziata. Uno dei nodi sulla gestione pessima dell’amministrazione di Vincenzo Ascione, sta per essere sciolto dal commissario prefettizio Enrico Caterino.

Il comune aveva ricevuto dalla Fisu un contributo che ancora non era stato consumato per intero. I primi interventi, svolti durante l’estate del 2019, sono costati poco più di 300mila euro. Sono stati apportati solo interventi agli spogliatoi, alla tribuna stampa e un po’ al terreno di gioco dello stadio Giraud. L’impianto di Torre Annunziata fu utilizzato all’epoca per gli allenamenti di alcune squadre, come quella femminile degli Usa.

Lo scorso giovedì è stato approvato il progetto di fattibilità tecnico-economico per il miglioramento dell’impianto di illuminazione del terreno di gioco per consentire le partite in orari di scarsa luminosità.

La somma complessiva è di 60mila, derivante sempre dai fondi delle Universiadi, ripartita tra il quadro economico e le risorse a disposizione. Una buona notizia per il Giraud, che potrà usufruire anche dei fondi del Pnrr per la ristrutturazione degli spalti, in modo da avere uno stadio che possa ambire a qualcosa in più dell’attuale Eccellenza disputata dal Savoia.

Un piccolo passo, quello dell’atto di approvazione sul progetto stilato dal geometra dell’Utc Alfonso Vitiello. I commissari straordinari vogliono così dare un taglio al passato.


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"