È da sempre il luogo preferito di qualche tossico, tanto da divenire poco utilizzata già dall’imbrunire. Si tratta delle scale di ‘Discesa Equipaggi’, la prima rampa, scendendo il corso da piazza Ernesto Cesaro, che collega il centro cittadino con le strade sottostanti attraverso delle scalinate.

In 400 metri di strada, dalla prima appunto alle 2 ai lati del Modernissimo, ve ne sono 6, quasi tutte lasciate all’abbandono e all’incuria. Una, però, quella sotto palazzo Criscuolo, è stata chiusa con cancellate di ferro per ovviare alla sosta dei 'pochi' che la utilizzavano per fini differenti dal passaggio pedonale.

vai alle foto