Dopo una settimana il Comune si è ricordato di esprimere solidarietà verso i tre agenti della municipale, presi a calci e morsi da un giovane in piazza Nicotera.

Con incredibile ritardo sono arrivate le parole di Gecchi Langella, assessore al ramo, che ha commentato. “Non è accettabile – afferma – che, nel pieno svolgimento delle proprie funzioni, i vigili dopo aver elevato ad un cittadino una multa per divieto di sosta, possano essere vittima di una reiterata aggressione da parte dello stesso. E’ un atto di violenza che non è assolutamente tollerabile e che riaccende i riflettori sulle difficoltà che i vigili urbani, sottodimensionati nell’organico, si trovano ad affrontare quotidianamente. Siamo fiduciosi, che a volta terminato l’iter del maxi-concorso della Regione Campania, nei primi mesi del 2020 possa arrivare nuovo personale a rinfoltire l’organico dei vigili. All’intera Polizia Municipale e, in particolare ai tre agenti che hanno subito la vile aggressione, va la solidarietà dell’intera Amministrazione Comunale”.

Un’uscita tanto apprezzabile quanto tardiva, che sembra più che altro una pezza per una clamorosa dimenticanza. 

IL SOSTEGNO. Nelle scorse ore era arrivato anche il sostegno di “Fuori Coro”, una compagine di ufficiali ed agenti della Polizia Locale appartenenti a vari Comuni d'Italia. “Vogiliamo manifestare ai nostri fratelli della Polizia Locale rimasti feriti nello scontro con questo diciamo, "esuberante giovanotto "senza regole e senza educazione, piena solidarietà ed emotiva compartecipazione; purtroppo la maleducazione, l'arroganza e la mancanza di rispetto non sono mai tollerabili e sono piante sempreverdi che non conoscono avvizzimento”.

La denuncia

La follia