TORRE ANNUNZIATA. Droga sul terrazzo: coniugi pusher condannati ma con 'sconto' e rimessi in libertà.

Si tratta di Rosa Gargiulo (40 anni) e Luca Imperatore (29). La coppia, nel febbraio scorso, fu arrestata dai carabinieri di Torre Annunziata. I militari effettuarono un vero e proprio blitz al'interno della loro abitazione. In casa, nascosti nella stretta intercapedine di un muro sul terrazzo, c’erano 74 grammi di cocaina pura.

Inoltre, i carabinieri sequestrarono ulteriori 12 grammi, già suddivisi in 40 dosi. Sequestrati, al termine del blitz, anche 480 euro. Quel denaro contante, secondo l'accusa, era il provento dell'attività illecita messa su in città dai due coniugi. Difesi dall'avvocato Giuseppe De Luca, Rosa Gargiulo e Luca Imperatore hanno così subito in tribunale un processo per spaccio di stupefacenti.

Per entrambi, l'accusa richiedeva dure condanne: 3 anni per la donna,  4 anni e 8 mesi per il 29enne. Il giudice li ha invece condannati, rispettivamente, a un anno e a un anno e 8 mesi di reclusione. Per Rosa Gargiulo il verdetto più mite: pena sospesa e scarcerazione immediata. A Luca Imperatore, infine, il giudice ha sostituito la misura degli arresti domiciliari con quella dell'obbligo di presentazione alla pg.

fotoarchivio