Torre Annunziata. Droga in Corso Vittorio Emanuele III: in manette pusher ritenuto vicino ai 'Tittoni'. E' Aniello Ino, torrese di 20 anni. Il ragazzo è stato ammanettato dagli agenti del commissariato oplontino (agli ordini del primo dirigente Vincenzo Gioia). Il presunto pusher è stato beccato in flagranza, mentre spacciava droga in zona sud. Circa 300 dosi di cocaina sono state infatti rinvenute e sequestrati dagli agenti.

Il 21enne è già noto ai poliziotti per aver commesso analogo reato nel 2015. Questa volta è stato fermato verso le ore 15.30 dell’8 marzo 2017, mentre entrava all’interno del civico 117, con una busta tra le mani all’interno della quale serbava  dei contenitori di plastica con tappo blu, che a loro volta contenevano la sostanza psicotropa, divisa già in dosi ed erano circa 220 dosi per un peso di 26 grammi di cocaina, 54 dosi per un quantitativo di circa 6,70 grammi di eroina ed un cellophane con 37 dosi di sostanza erbacea di colore verde per un peso di circa 29.10 grammi di canapa indiana. Nella sua disponibilità trovavano anche un bilancino di precisione marca OASAI.

Il blitz dei poliziotti è scattato nell'atrio del portone della sua abitazione. Aniello Ino - secondo una prima ricostruzione investigativa - nascondeva la droga all'interno di una scatola. La piazza di spaccio smantellata oggi dalla polizia si trova a pochi passi dal bunker del presunto baby-boss del terzo sistema di camorra, il 27enne Gaetano Maresca, figlio del ras Giuseppe alias 'o saccaro.