Ha provato a liberarsi della droga buttandola nel gabinetto. Trovata nelle fogne, mentre a casa custodiva agenda con i clienti e gli importi. A Torre Annunziata, i militari della Sezione Radiomobile hanno arrestato un 29enne già noto alle forze dell'ordine. E’ stato sorpreso nella cucina della propria abitazione mentre confezionava alcune dosi di marijuana. All’ingresso dei militari il giovane aveva tentato  di disfarsi dello stupefacente nel water, riuscendovi in parte. Lo  stupefacente è stato poi rinvenuto nel tombino fognario della casa, hanno anche rinvenuto sul tavolo del soggiorno un bilancino di precisione intriso di stupefacente, materiale vario per il confezionamento, 360 euro in banconote di piccolo taglio e appunti manoscritti di contabilità relativa all’attività di spaccio. Per il giovane si sono aperte le porte del carcere di Napoli-Poggioreale. Nello stesso comune, i militari della locale Stazione hanno arrestato un 69enne per detenzione di stupefacenti a fini di spaccio e ricettazione, in esecuzione di un provvedimento emesso dalla Procura di Torre Annunziata. E’ stato sottoposto ai domiciliari e dovrà scontare 3 anni di reclusione.