Una mega serra a ridosso di via Plinio, nell’area dell’ex Italtubi, che servirà a rimuovere i cumuli che contengono particelle di amianto. Sono ripartiti i lavori per pulire la zona periferica di Torre Annunziata, al confine con la vicina Pompei, previsti da un accordo tra l’amministrazione oplontina e la società che dovrebbe occuparsi della riconversione dell’ex industria. “La massa di terra sarà rimossa nei tempi tecnici pattuiti dal programma approvato dall’Asl”, rassicura l’amministratore delegato di Pompei2000, Luigi Caso, che specifica: “Si tratta di una struttura ad hoc per questo genere di operazioni con materiali inquinanti”.

L’iniziativa, partita nelle ultime ore, era già prevista a metà dello scorso anno. A settembre 2015 era stata fatta una pulizia da sterpaglie ed arbusti ma i due cumuli erano rimasti ancora li. Tant’è che ad inizio 2016 il consigliere comunale Marcello Vitiello era arrivato a ‘minacciare’ il voto sulla revoca della concessione se non ci fosse stata una svolta e la rimozione.

“Sebbene non siamo stati gli artefici di quei rifiuti – continua Caso – abbiamo assunto l’onere di ripulire l’area. I lavori saranno eseguiti dalla ditta Edil Cava”. Inoltre, promette il numero uno di Pompei2000, “toglieremo anche l’altro cumulo”. Infine, su un possibile inizio della riconversione dell’area, ancora nessuna certezza ma, conclude Caso, “potrebbero esserci novità entro fine anno”.

#TorreAnnunziata Dopo mesi di stop, ripartito il lavoro di bonifica da amianto dei cumuli di terra nell'ex Italtubi a via Plinio

Pubblicato da lostrillone.tv su Lunedì 21 marzo 2016

L'interrogazione di Vitiello

Vitiello: 'Adesso ripulire'

L'ex Italtubi da ripulire