Torre Annunziata. Far west al rione Penniniello: condannati il figlio del ras ed il suo amico. E' a 2 anni e 4 mesi (pena sospesa con obbligo di firma alla pg) la condanna inflitta oggi dal giudice ai danni di Raffaele Gallo, di 18 anni, figlio del boss Franco alias 'Pisiello'.

Gallo jr., che ha scelto di difendersi con rito abbreviato, lo scorso 24 aprile finì in manette al termine di un blitz messo a segno dai poliziotti del commissariato di Torre Annunziata (diretti dal primo dirigente Vincenzo Gioia). Violenza e resistenza a pubblico ufficiale, le accuse mosse al figlio del ras. Raffaele Gallo, in sella ad uno scooter e nonostante l'alt intimatogli dalle forze dell'ordine, quel giorno decise di proseguire dritto: via spedito.

L'erede designato di Francuccio 'Pisiello' era in compagnia di un suo amico, Vincenzo Somma, 26enne anch'egli condannato oggi alla pena (sospesa) di 2 anni e difeso dall'avvocato Ciro Ottobre. La fuga di Gallo jr. e Somma, così come i penetranti controlli messi in campo dalla polizia all'interno del rione Penniniello, provocò la rivolta di diversi residenti del quartiere. In molti, infatti, insultarono e spintonarono gli agenti.

Un poliziotto, impegnato con altre 4 pattuglie del commissariato oplontino nel presidiare il rione di edilizia popolare, lo scorso 24 aprile, per sedare gli animi, fu così costretto a sparare un colpo di pistola in aria.    

arresto