Torre Annunziata. Partiranno martedì 2 agosto alle ore 9, con la messa celebrata all’interno della Basilica Pontificia “Maria SS. della Neve” di piazza Giovanni XXIII, le celebrazioni religiose in programma per l’arco di un’intera settimana e in onore della “Vergina Bruna”, Patrona della città. La tradizionale Festa della “Madonna della Neve” terminerà infatti soltanto lunedì 8 agosto, con la santa messa delle ore 18:30 in suffragio dei pescatori defunti di Torre Annunziata.

IL PROGRAMMA. Ricco al solito il programma votivo, che vivrà almeno 3 appuntamenti “solenni”. Il primo Mercoledì 3 agosto, sempre alle ore 18:30, quando a concelebrare la messa in Basilica – assieme al suo Rettore, il Monsignor Raffaele Russo – sarà il Vescovo di Nola, Beniamino De Palma. Il “top” del programma Venerdì 5 agosto, quando alle 18:30, sulla spiaggia di Rovigliano (ripulita il giorno prima dai volontari dell’associazione “Torresi nel Mondo”, guidata dal presidente Oscar Guidone), avrà inizio la commemorazione del ritrovamento in mare del Quadro della Vergine ad opera dei pescatori oplontini.

Domenica 7 agosto invece, sempre con avvio alle 18:30, la classica processione dei fedeli per il quartiere dell’Annunziata. La processione seguirà il seguente itinerario: Basilica – Via de Simone – Porto – Via Castello – Via della Marina – Corso Vittorio Emanuele III – Via Mazzini – Via Murat – Via Oplonti – Corso Vittorio Emanuele III – rientro in Basilica.

‘NO AGLI INCHINI’. E’ lo stesso Monsignor Russo a dettare per tempo lo stop. “Il parroco – si legge nei volantini in distribuzione presso la Basilica – comunica che tassativamente sono vietati, su indicazione della conferenza episcopale campana, qualsiasi forme di inchino durante la processione”. Stringenti inoltre le misure adottate, quest’anno, per le famiglie che intendano allestire “cappelle” durante la processione del 7 agosto in zona sud.

“Tutte”, comunica il Rettore della parrocchia “Ave Gratia Plena”, “sono pregate di dare nome e cognome e il codice fiscale, perché le forze dell’ordine vogliono sapere per tempo le famiglie che prepareranno le cappelle”. Un avviso anche per “sparare i fuochi” al passaggio della Madonna. Occorrerà inoltrare un’istanza al Comune di Torre Annunziata, dopo il nulla-osta rilasciato dal commissariato di pubblica sicurezza.