"La situazione è drammatica. In queste ore continueremo costantemente, insieme all'Asl, a monitorare l'evolversi della situazione". 

Il sindaco di Torre Annunziata Vincenzo Ascione ha commentato così il dramma che si sta vivendo all'interno della casa famgilia di Corso Umberto I. Un focolaio che ha colpito dapprima 3 operatori sanitari e poi tutti gli ospiti della struttura. Contagiato anche l'operatore sanitario chiamato in sostituzione. 

Oggi registrati due decessi, due anziane di 73 e 97 anni, con la situazione che da un momento all'altro potrebbe peggiorare. Altre due anziane infatti sono state definite in condizioni critiche da personale medico chiamato per monitorare la situazione. 

"Le donne ospitate all’interno della RSA sono tutte in età avanzata con patologie pregresse, e la loro positività al Covid potrebbe provocare un ulteriore peggioramento delle condizioni di salute - ha spiegato il sindaco Ascione -. L’Amministrazione Comunale esprime profondo cordoglio e la propria vicinanza ai familiari delle vittime. Nel primo pomeriggio – ha proseguito il primo cittadino - è intervenuta, in accordo con i familiari, una cooperativa di Castellammare di Stabia che con i suoi operatori si sta prendendo cura delle donne rimaste all’interno della residenza per anziani".

il dramma

Il dramma

Il nuovo ricovero

L'ordinanza

Il salvataggio

il focolaio