Focus anche sul fiume Sarno e sui beni confiscati alla camorra.

Il prossimo consiglio comunale di Torre Annunziata si arricchisce di due nuovi punti inseriti nell’ordine del giorno del 7 dicembre.

Si parlerà infatti, anche del contratto di fiume del bacino idrografico del Fiume Sarno. Una procedura che consiste nell’avvio di un percorso di allineamento alle direttive nazionali e regionali “favorendo il processo partecipativo e avviando azioni condivise con portatori di interessi pubblici e privati, territorialmente interessati”, si legge nel nuovo ordine di servizio.

Oltre a questo, occhi puntati anche sull’acquisizione al patrimonio indisponibile di beni confiscati alla criminalità organizzata situati nel territorio di Torre Annunziata. Con l’approvazione di questa delibera si potrebbe dare il via all’affidamento di questi beni ad altre società per scopi sociali.

il consiglio