Dal Museo dell’Identità, allo stadio Giraud, fino alla situazione scuole. Tanti i temi di cui hanno discusso i commissari straordinari Enrico Caterino e Marco Serra nel corso dell’incontro con la stampa avvenuto nella casa comunale di via Schiti a Torre Annunziata. Entrambi (assente per ferie il sub commissario Fernando Mone) hanno tracciato un primo bilancio a tre mesi e mezzo dall'inizio del loro mandato.

PRIORITA’ ALLA SCUOLA. La situazione delle scuole è al centro degli interessi dei commissari. Il prefetto Caterino ha specificato. “E’ al primo posto del nostro piano di priorità. Non è con interventi di manutenzione che si possono risolvere i problemi strutturali. Su undici scuole, soltanto quattro o cinque sembra siano messe meglio. L’Ufficio Tecnico sta provvedendo alle varie verifiche, ma l’inizio dell’anno sarà uguale per tutti salvo sorprese dell’ultimo minuto”. “Sono purtroppo problemi atavici- ha aggiunto Caterino- purtroppo non abbiamo la bacchetta magica per provare a risolvere tutto in un attimo”.

MUSEO DELL’IDENTITA’. Negli ultimi tempi si è parlato tanto della questione riguardante il Museo dell’Identità. “Non abbiamo mai detto di volerli portare via da Torre Annunziata- ha detto con forza Caterino- Stiamo parlando con il direttore del Parco Archeologico di Pompei, Gabriel Zuchtriegel. L’idea sarebbe quella di posizionarli all’interno degli Scavi di Oplonti, in modo da rendere ancora più appetibile l’offerta culturale”. Da qui la riqualificazione di Palazzo Criscuolo, attuale sede del Museo. “Ha bisogno di interventi strutturali importanti. Il nostro obiettivo è quello di riportare al centro della città l’aula consiliare e i servizi essenziali”.

LOTTA AGLI INCIVILI E MANUTENZIONE STRADE. Un altro punto sciorinato dai commissari è stato quello degli sversamenti abusivi in strada. Una spesa continua che pesa sulle casse dell’Ente. “Ci sono punti architettonici da non inquinare con l’abbandono di rifiuti. Ma è un fenomeno che si ripete ogni volta sempre nelle stesse zone”. Così Serra ha indicato un modo per tamponare il fenomeno, in attesa di potenziare la videosorveglianza. “Verranno installate delle foto trappole intelligenti, in accordo con i carabinieri della forestale. Così, con un’app, si potrà osservare in diretta chi sta abbandonando spazzatura in maniera selvaggia”. Inoltre è stato annunciato che a breve sarà a breve approvata una gara d’appalto per la manutenzione straordinaria delle strade, dopo le varie lamentele da parte dei cittadini. “Abbiamo già inviato tutta la documentazione al Sualp- ha aggiunto il sub commissario- A giorni dovremmo avere una risposta e poi si partirà in tempi piuttosto ristretto per risolvere”.

STADIO GIRAUD. Un tema sempre caldo a Torre Annunziata è quello riguardante il restyling dello stadio Giraud. Sono imminenti, secondo quanto riferito dai commissari, i lavori che saranno finanziati dal Pnrr, dopo l’acquisizione dei 2,7 milioni di euro. “Abbiamo chiesto espressamente alle società sportive di pazientare –hanno affermato- E’ ora che la città abbia un Giraud a norma”.

STRISCE BLU. Marco Serra ha, poi, specificato che presto ci sarà una regolamentazione per quanto riguarda i parcheggi a pagamento. “Anche in questo caso abbiamo inviato i documenti al Sualp, dopo che l’ultima gara era stata bloccata per delle irregolarità. Assieme al comandante della municipale Gianluigi Palazzo stiamo già studiando la planimetria per il posizionamento degli stalli”.

POTENZIAMENTO POLIZIA MUNICIPALE. La macchina comunale sta ricominciando a respirare grazie anche alle assunzioni del concorso Ripam. Ma rimane la criticità riguardante il corpo dei vigili urbani. “Attualmente ne abbiamo in organico 26, ma dovrebbero esserne 67 –hanno dichiarato Caterino e Serra- Affiancheremo una persona al comandante Palazzo, che fin qui ha svolto un eccellente lavoro. Poi proveremo ad assumere circa altri nove agenti. Una problematica non facilmente risolvibile, ma sulla quale stiamo lavorando”.

ZONA PORTO. “Vogliamo potenziare anche gli aspetti turistici della città” ha proseguito Caterino. “Stiamo lavorando anche per sbloccare i fondi riguardanti le Arcate Borboniche per le quali è in atto ancora un contenzioso tra Rfi e Comune. Inoltre proseguirà anche la bonifica della Salera, che ora è ferma soltanto perché il sito in cui dovremo sversare i rifiuti di Brescia è chiuso per ferie. Inoltre presto si comincerà anche con gli interventi alla Darsena, per la quale la città ha ricevuto quasi 30 milioni dal Pnrr”.


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"