Una prima bozza di programma per i festeggiamenti della Santa Patrona di Torre Annunziata è stato messo nero su bianco dall’amministrazione oplontina. Una lista di massima di eventi da realizzarsi per la festa votiva del 22 ottobre, quando la Madonna della Neve viene portata in processione per la città in ricordo dell’evento miracoloso del 1822. Quasi due secoli fa, in occasione dell’eruzione del Vesuvio, i cittadini torresi invocarono la Vergine bruna affinché fermasse la lava e risparmiasse il territorio comunale. Il miracolo avvenne e da allora ogni anno si ricorda quel giorno.

Per l’occasione, la giunta Starita ha incluso, tra gli spettacoli civili, il Pizza Fest, una kermesse musicale con l’esibizione di artisti, le rappresentazioni dei pupi del maestro Corelli, la rassegna delle delle scuole di danza cittadine con balli di gruppo latino-americano e balli caraibici. Ed ancora, concerto con cantanti melodici napoletani, il concerto nella Basilica Maria della Neve dell’artista tedesco organizzato dall’associazione ‘Torresi nel Mondo’ e l’esibizione dell’artista giapponese Mieko Miyazaki, già rientrante nell’ambito della XXI edizione del Festival Ethnos.

Inoltre, già in programma giornate dedicate a convegni e seminari per la promozione storica culturale del nostro territorio, proposti dalle associazioni culturali locali.