Stop provvisorio ai lavori per l’installazione delle nuove cisterne. E’ quanto ha deciso il consiglio comunale di Torre Annunziata che, al termine della seduta, ha approvato all’unanimità un documento con otto punti, che vanno dalla sospensione temporanea dei lavori, alla verifica circa una eventuale delocalizzazione delle cisterne di via Roma e alla elaborazione di un nuovo PUC in sinergia con l’approvando Piano Portuale.

“Il consiglio comunale – si legge nel documento – premesso che intervenire sulla questione cisterne è un dovere verso la cittadinanza, impegna l’amministrazione: ad accelerare le procedure di adozione del Piano Portuale anche attraverso la rivisitazione di quello approvato nel 2012, per giungere alla sua immediata e definitiva approvazione; all’elaborazione del nuovo Puc in sinergia con l’approvando Piano Portuale: a coinvolgere le istituzioni sovra comunali per giungere a scelte coerenti con l’azione programmatica territoriale tese allo sviluppo turistico; ad istituire un apposito tavolo interistituzionale partecipato finalizzato ai temi dell’ambiente e delle bonifiche in particolare; a richiedere al Dirigente dell’ufficio tecnico la sospensione temporanea dei lavori relativi all’installazione delle due cisterne per la verifica della coerenza del carteggio relativo all’ampliamento; a verificare la possibilità di delocalizzare gli impianti già presenti; ad assicurare la trasparente e chiara adesione programmatica a tutte le azioni utili a fronteggiare e risolvere la questione in un clima di serena e proficua collaborazione; a garantire la trasmissione di tutte le informazioni relative alla questione in essere verso tutte le forze politiche, le associazioni e comitati”.

cisterne: la regione smentisce ascione

Consiglio comunale bis

la reazione di Nunzio Ariano (UTC)

lo sfogo della de martino: "Mi sono rotta le p...e!"

l'amministrazione si arrende: il commento di Ascione

cisterne, consiglio comunale al via