“Siamo soddisfatti dei risultati raggiunti. La grandezza di questo progetto è che abbiamo utilizzato un gioco per insegnare ai bambini le regole di vita e di civiltà. Ci auguriamo che questo messaggio sia arrivato ai genitori, i secondi destinatari di questo messaggio”.

Parole dell’assessore alle politiche giovanili e all’ambiente al comune di Torre Annunziata Floriana Vaccaro, che hanno racchiuso il senso dell’iniziativa “La caccia al tesoro di capitan Eco”.

Un progetto di educazione ambientale rivolto alle scuole primarie del territorio che ai salesiani ha visto la cerimonia finale di premiazione. Un centinaio di studenti, in rappresentanza di tutte le scuole, accompagnati da docenti e genitori, ne hanno approfittato per rafforzare le conoscenze sul tema della raccolta differenziata, con l’obiettivo di incentivare l’utilizzo del centro comunale di raccolta di via Roma: incrementare i conferimenti di materiali differenziati e salvaguardare ambiente e territorio.

“Il nostro target sono i ragazzi – ha spiegato il presidente di Primavera Carmine Borrelli -. Bisogna educare loro a guardare alla propria città con maggiore senso civico e far sì che Torre Annunziata sia come la propria casa”.

Queste le classi vincitrici: al quinto posto, la IV E del IV Circolo Didattico “C. Nunziante”; al quarto, la III A del II Circolo Didattico “G. Siani”; al terzo, la IV C dell’Istituto Comprensivo “G. Leopardi”; al secondo, la IV A dell’Istituto Comprensivo “Alfieri-Manzoni”. Ad aggiudicarsi la gara è stata la classe III A dell’Istituto Comprensivo “Parini-Rovigliano”.

IN BASSO IL LINK ALLO SPOT VIDEO REALIZZATO PER SENSIBILIZZARE ALLA RACCOLTA DIFFERENZIATA


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"

vai alle foto

vai al video