Doppi turni e lezioni in videoconferenza a km 0. Così il Liceo Statale “Pitagora-Croce” di Torre Annunziata riprenderà le attività curriculari appena saranno riaperti i cancelli (con tutta probabilità il 28 settembre). Il dirigente scolastico Benito Capossela ha disposto un protocollo davvero molto rigido per preservare la sicurezza dei circa 1500 alunni disposti tra la sede centrale in via Tagliamonte e nelle succursali di “Cristo Re) e via Volta del personale Ata e del corpo docenti.

IL PROTOCOLLO. Gli ingressi saranno scaglionati a seconda delle classi e dei plessi. Alla Centrale i due gruppi saranno formati da classico e scienze applicate e scientifico e sportivo. Al Cristo Re, dove l’ingresso pomeridiano sarà anticipato di 2 ore per permettere una migliore suddivisione, da biennio scientifico e triennio scientifico e musicale. Infine in via volta da classi che vanno dalla prima alla terza e dalla quarta alla quinta.

I moduli orari saranno di 50 minuti, con le lezioni che prenderanno il via alle 7,40 con una pausa per la sanificazione tra i due turni (7,40-11.50 e 12.10-16.20).

Alla Centrale le entrate saranno le seguenti: cancello ex casa del custode per il piano terra, cancello lato parcheggio per le classi del piano terra e del primo piano (queste ultime utilizzeranno le scale di emergenza) e cancello di ingresso centrale per quelle posizionale al lato sinistro, con due percorsi differenti e opportunamente segnalati.

Al Cristo Re al piano terra è stato posizionato il musicale, mentre al primo e al secondo piano le classi dello scientifico. Infine a via volta ci saranno 8 classi per il primo turno e 5 per il secondo.

Le classi più numerose saranno divise contigue e collegate in una videoconferenza a km 0, com’è stata definita dallo stesso preside Capossela. E’ stata allestita anche un’aula Covid, in tutti e tre i plessi, nelle quali andranno eventualmente gli studenti che presenteranno dei sintomi.

vai alle foto

vai al video

La ripartenza del Marconi

La ripartenza del Liceo Artistico