E’ scontro tra Pd e Ascione anche sulla sicurezza nelle scuole. Continua la guerra fredda a distanza tra il commissario di Torre Annunziata Paolo Persico e il primo cittadino. Questa volta il motivo del contendere sono le condizioni degli istituti. Persico non disdegna una nuova stoccata a Ascione.

“La crisi di credibilità dell'Amministrazione è ormai incontenibile; sulle verifiche tecniche, sui lavori pubblici, in particolare su quelli relativi alle scuole, si sono accumulati enormi ritardi; nel contempo, si è generato un clima difficile all'interno della stessa struttura burocratica in ragione di preoccupate considerazioni sulla legittimità degli atti pregressi ed alla luce delle vicende giudiziarie in corso. Sono davvero numerose le proposte di annullamento di atti in autotutela”.

Poi ha aggiunto. “In tal senso, il PD chiede all'Amministrazione Comunale di promuovere, d'intesa con la Prefettura e con i competenti uffici della Regione Campania, l'intervento di una struttura terza dello Stato al fine di assicurare puntuali ed urgenti verifiche in ordine alla staticità degli edifici e agli interventi di sicurezza (anche in relazione alle misure ed ai dispositivi funzionali tesi a ridurre i livelli di rischio di contagio da Covid-19).

In questo modo, si potrà lavorare davvero per assicurare un andamento sereno e continuo dell'anno scolastico. Nel contempo si deve affrontare il tema di una seria programmazione degli interventi per recuperare il tempo perduto in questi mesi anche attraverso un vero confronto nelle sedi istituzionali”.


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"