“Il comune di Torre Annunziata dovrà selezionare i lavoratori disponibili a lavori di giardinaggio, pulizia e pulizia e manutenzione di edifici, strade, parchi e monumenti, lavori in occasione di manifestazioni sportive, culturali, caritatevoli, lavori di emergenza, attività lavorative a scopi di utilità sociale”. È questo l’estratto del bando preparato dagli uffici di Palazzo Criscuolo ed anticipato già nell’ultima assise, il 3 aprile scorso, dal consigliere Rocco Manzo.

Si tratta, di fatto, dei voucher per gli espulsi dal ciclo produttivo che “hanno percepito ammortizzatori sociali in deroga dal 2012 al 2014 e che non sono beneficiari nel 2015 di alcuna indennità di disoccupazione o di altro sostegno al reddito”. Il valore del buono è di 7,50 euro netti che vanno a compensare le prestazioni lavorative e che sono riconosciuti ai fini contributivi. Ma, specificano dagli uffici comunali: “I beneficiari non acquisiscono alcun diritto ad essere assunti in rapporto di lavoro subordinato”.

CRITERI DI PRIORITA’. Possono partecipare al bando i residenti nel comune di Torre Annunziata o nei comuni limitrofi distanti non oltre i 30 chilometri. Avranno priorità i lavoratori con ISEE basso e con un alto numero dei componenti del nucleo familiare, con particolare riferimento ai minori.

La domanda (scaricabile cliccando qui) va consegnata entro 15 giorni all’ufficio protocollo generale del Comune di Torre Annunziata o inviata a mezzo posta.


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"