Il Comune riprova a valorizzare Villa Tamarisco. In una delle prime riunioni della nuova Giunta è sono state deliberate le nuove linee di indirizzo per l’immobile, appartenuto all’omonimo boss, sito in via Roma a Torre Annunziata.

Presto sarà organizzata una manifestazione di interesse che coinvolga Enti, associazioni culturali e di volontariato e anche le cooperative.

L’obiettivo è quello di promuovere attività sociali al servizio del territorio di Torre Annunziata, al fine di accrescere la cultura della legalità e creare opportunità di inserimento e integrazione sociale per le persone svantaggiate.

Torna così ad essere evidenziato uno dei punti cardine del lavoro svolto da Emanuela Cirillo. L’ex assessore al patrimonio di Torre Annunziata, poi dimessosi per problemi con il sindaco Ascone e soprattutto con il vice dell’epoca Ammendola, aveva più volte premuto per la riqualificazione della struttura chiamata anche “Villa Adele”. All’interno ci sono tre palazzine e anche un ring che veniva utilizzato anche dal boss, in carcere anche per l’omicidio di Mamma Coraggio Matilde Sorrentino.