Torre Annunziata in lockdown, ma in strada c’è ancora gente senza mascherina. O almeno non correttamente indossata. Da questa mattina la città è entrata in lockdown così come da ordinanza governativa. Si può uscire di casa solo per fare la spesa o andare al lavoro. Aperti solo gli alimentari, i tabaccai e chi vende prodotti di necessità.

Il primo giorno con le nuove regole del Dpcm però non ha impedito a molti cittadini di continuare a uscire. Alcuni parlano fra di loro, a distanza ravvicinata. Altri non indossano la mascherina, o quantomeno non la indossano correttamente, coprendo naso e bocca. Sia sul corso principale sia in altre zone della città, come anche Piazza Ernesto Cesaro. 

Sono più di 3700 i cittadini che sono stati contagiati dal coronavirus a Torre Annunziata. Il bilancio parla anche di 64 vittime, l’ultima di queste l’ex dipendente comunale Giovanni Raia. In Italia, sono 3.788 le persone sanzionate dalle forze dell'ordine per il mancato rispetto delle prescrizioni contro la diffusione del Covid: altre 43 sono state denunciate per aver violato la quarantena. Sabato e domenica scorsa, indicano i dati del Viminale, sono stati controllate complessivamente190.907 persone. Gli esercizi commerciali sottoposti a verifiche sono stati invece 24.054: 151 i titolari sanzionati; 59 attività sono state chiuse.