Venerdì 30 luglio la giunta municipale di Torre Annunziata, presieduta dal sindaco Vincenzo Ascione, ha approvato le tariffe Tari (Tassa sui rifiuti) relative all’anno 2021. Si tratta di una proposta di delibera da sottoporre, in seguito, all’approvazione del Consiglio Comunale.

Il costo complessivo del servizio preventivato per l’anno 2021 è pari a 11 milioni e 308 mila euro, mentre le agevolazioni per il Covid e le riduzioni previste dal regolamento di disciplina per la Tari ammontano complessivamente a poco più di 1 milione e 157 mila euro.

Tali disponibilità permetteranno di ridurre sensibilmente la tassa sui rifiuti alle attività produttive, in proporzione al danno subito da ciascuna a causa della pandemia. La percentuale di riduzione va dal 10 al 31 per cento rispetto alle tariffe 2020, mentre per le utenze domestiche la tassa sarà ridotta dal 2,6 al 10 per cento a seconda della composizione del nucleo familiare.

«Con questo provvedimento – afferma il sindaco Ascione – siamo andati incontro a quelle che erano le richieste pervenuteci da parte delle varie categorie produttive, contemperando anche le esigenze dei nuclei familiari con un massimo di 5 componenti. E tutto ciò è stato possibile nonostante il costo del servizio sia aumentato di oltre 1 milione e 600 mila euro rispetto all’anno 2020, scostamento determinato dall’emergenza sanitaria nazionale dovuta alla diffusione del Covid».