Continua l’operazione di contrasto ai venditori ambulanti abusivi nel vesuviano da parte della Guardia Costiera. Stamane gli uomini guidati dal Tenente di Vascello Valerio Massimo Acanfora hanno denunciato all’autorità giudiziaria due persone (P.C. classe 1969 e N.I. classe 1953) che avevano allestito in via Roma e Via Vittorio Veneto, a Torre Annunziata, due banchetti abusivi per la vendita di frutti di mare, esposti sulla pubblica via ed in pessimo stato di conservazione in contrasto con la legge 30 aprile 1962, n. 283, riguardante la  Disciplina igienica della produzione e della vendita delle sostanze alimentari e delle bevande.

Il sequestro è stato eseguito grazie anche all’attiva collaborazione dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Torre Annunziata e della stazione dei carabinieri.

Ben 55 kg di mitili, tra cui anche ricci, telline e  scongigli sono stati poi distrutti tramite affondamento in alto mare da parte degli uomini della Guardia Costiera di Torre Annunziata.