“Su sollecitazione dei cittadini di via Alfani allarmati, ho chiesto un urgente incontro con il sindaco e l’amministrazione comunale di Torre Annunziata per poter analizzare le misure da intraprendere affinché possano essere scongiurati danni e pericoli ai cittadini e agli edifici conseguenti ai lavori in atto, affidati alla Gori, per la realizzazione di un impianto di recapito di reflui civili e acque piovane”, così la senatrice in commissione Ambiente Virginia La Mura (Misto).

“I lavori, che interessano un’area dove a soli 300 metri 4 anni fa crollò un edificio causando 8 vittime, riguardano un collettore fognario che prevede la realizzazione di tubazioni lungo gli assi viari e di una vasca che dovrà raccogliere anche i reflui provenienti da Torre del Greco per il collettamento all’impianto di depurazione Fiume Sarno. Interventi - continua La Mura - che non solo presentano un impatto altissimo sulla vita e sulla sicurezza dei cittadini, ma presentano criticità anche a livello ambientale in quanto le reti miste, composte da reflui fognari e acque chiare, andranno a riempire la vasca che, se raggiunto il livello massimo, scaricherà il tutto nel litorale di Torre Annunziata. C’è bisogno assolutamente di azioni di mitigazione progettuale con dichiarazioni di assenza di rischi nella realizzazione e gestione dell’opera. I cittadini non possono solo subire scelte calate dall’alto e i conseguenti disagi senza la piena consapevolezza e sicurezza di ciò che sta accadendo sotto le proprie abitazioni. Spero che il sindaco accolga il prima possibile la mia richiesta affinché si possano intraprendere azioni efficaci a tutela della popolazione”.