“Un impegno giusto per aiutare i piccoli commercianti ma al tempo stesso inserirli nel contesto dei nuovi centri commerciali presenti sulla zona, anche con l’aiuto del turismo”. E’ il messaggio che ha voluto lanciare Salvatore Avvisato dei Giovani Democratici di Torre Annunziata nel corso del suo ultimo impegno per i Gd oplontini. Uno spunto che è stato colto dalla consigliera comunale Germaine Popolo sottolineando l’importanza della piccola impresa commerciale per il benessere cittadino.

Si è parlato anche di questo al confronto tenutosi al circolo PD oplontino: un focus dettagliato su lavoro, disoccupazione e desertificazione giovanile, ma anche commercio, turismo e industria. Un evento al quale hanno preso parte anche il consigliere regionale della Campania Gianluca Daniele e Piero De Luca, deputato e Capogruppo PD Commissione Politiche sull’Europa. Sono stati proprio loro a focalizzare l’attenzione sull’industria, ma immancabile è stato il riferimento alla nuova cittadella che sorgerà in via Plinio e per la quale sono stati promessi circa 1500 nuovi posti di lavoro: “Il Maximall si spera che sia fatto in modo che non tagli fuori la città di Torre Annunziata dal commercio – ha puntualizzato il vicesegretario cittadino del PD Francesco Bisogno -. L'amministrazione deve equilibrare lo squilibrio urbanistico, rivalorizzare le zone storiche come il recupero del quartiere delle carceri”.

C’è chi ha posto l’accento anche sulla desertificazione giovanile, come Roberta Baiano dei Gd di Napoli: “I nostri giovani si trasferiscono già nella fase della formazione per avere la possibilità di un futuro. Quanto fatto finora è ancora troppo poco”.

Uno scatto può arrivare dal settore turistico. A pochi giorni dal primo congresso sulla rete vesuviana di Ospitalità Diffusa, è stata proprio l’Arev-OD, attraverso le parole di Alberto Borrelli, a far presente che se “fino a qualche anno fa quando arrivava un turista non lo si indirizzava con precisione sui vari attrattori presenti sul territorio, ora le cose sono cambiate ma ci vogliono ancora grandi sforzi per non vivere all’ombra delle grandi attrazioni turistiche vicine a Torre Annunziata”. Per allinearsi e migliorare l’offerta occorrerebbe, come spiegato da Raffaele Ricciardi dell’Associazione “Riformisti del Mezzogiorno”, “fare rete in modo tale da valorizzare tutto il territorio vesuviano”.

 

A cura di Domenico Salvatore

l'evento