Ha lanciato uno scooter di piccola cilindrata nelle acque del porto di Torre Annunziata e si è dileguato a bordo di una moto di un amico. Il veicolo, però, nonostante fosse sui fondali, è stato visto e segnalato alla polizia di Stato che ha avvertito l’ufficio circondariale marittimo oplontino. Immediatamente sono scattati i controlli sul posto. I militari si sono accertati dell’assenza di persone coinvolte ed hanno provveduto a recuperare il mezzo in mare.

Grazie alle immagini riprese dal sistema di videosorveglianza del posto (qui il link al video), è stato scoperto che il veicolo è stato volontariamente lanciato in mare e, pertanto, sono iniziate le indagini di rito.

Il personale della Guardia Costiera ha individuato l’autore del gesto, A.N., un ragazzo georgiano di 18 anni. Il colpevole, ascoltato dai militari, ha ammesso la responsabilità del fatto e sarà destinatario di una sanzione amministrativa fino ad un massimo di 2000 euro per “abbandono di rifiuti pericolosi in acque superficiali”.

vai al video