“Mi rivolgo con il cuore in mano a voi usurai, estinguete ogni debito, è arrivato il momento di abbandonare questa strada”. E’ l’accorato appello che il referente di Libera Torre Annunziata don Ciro Cozzolino ha rivolto a chi vanta crediti in questo momento di grave crisi economica.

“E’ necessario che ognuno faccia la sua parte – ha spiegato don Ciro - per esprimere solidarietà e coesione sociale verso tutti coloro i quali stanno vivendo difficili situazioni personali. Desidero, perciò, fare un accorato appello a quanti vantano crediti verso gli altri, affinché siano disponibili e generosi nel concedere la dilazione del debito”.

Messaggio anche alle istituzioni, affinché restino “vicini alle famiglie in difficoltà, senza escludere la possibilità di erogare il ‘redito di quarantena’”.

Infine, il pensiero di don Ciro Cozzolino si sofferma sui commercianti: “Esprimano la loro solidarietà verso i concittadini, mantenendo i prezzi correnti dei prodotti di prima necessità. Che nessuno si senta abbandonato. Siamo tutti nella stessa barca e dobbiamo remare insieme per arrivare alla meta... e ci arriveremo”.