Violenza di genere, maltrattamenti in famiglia e lesioni. I carabinieri della sezione radiomobile di Torre Annunziata hanno arrestato due uomini del posto, di 47 e 33 anni, responsabili di aggressioni in due episodi differenti nell'ultimo mese in città.

Il primo vede coinvolto il 47enne per maltrattamenti e lesioni nei confronti della figlia 24enne. I militari, allertati dal 112 su richiesta della vittima, sono riusciti ad entrare nell'abitazione e a bloccare l'uomo, che stava ancora prendendo a calci e pugni la giovane. La donna, davanti ai carabinieri, ha poi denunciato di essere vittima di tali violenze già da diversi anni, in cui non aveva però mai denunciato. Il 47enne è stato sottoposto agli arresti domiciliari in un'altra abitazione.

L'altro episodio è accaduto nel parco Penniniello. Protagonista un 33enne, denunciato dalla moglie, vittima di maltrattamenti, atti persecutori e violenza sessuale. Su disposizione del guidice oplontino sono scattate quindi le manette.