È stata una semplice discussione. Nulla di più”. Ancora amareggiato il consigliere di Torre Annunziata, Rocco Manzo, dopo quanto accaduto ieri mattina. Ma non solo per l’acceso diverbio che ha avuto con un nipote, quanto, stando alle sue parole, “per la strategia messa in campo da qualcuno che ha tutta l’intenzione di delegittimare alcuni consiglieri”.

Secondo Manzo, che ha sminuito l’accaduto, “l’episodio è avvenuto in sala commissione. Per questo motivo, c’è stata l’intenzione di far uscire la notizia per colpirmi politicamente”. Il consigliere, che da tempo ha rotto i ponti con il suo vecchio gruppo di Nuovo Centro, non si sbilancia sull’autore della ‘fuga di notizie’. “Immagino chi sia stato – dice – ma preferisco non dire nulla. Dopo l’episodio di Donadio e Iapicca, trovano sempre più conferma i miei sospetti su una destabilizzazione voluta della maggioranza e dell’amministrazione Starita”.