“La nostra idea nasce per migliorare la condizione delle donne che ‘lavorano in casa’, sia dal punto di vista sociale che culturale ed economico”. Con questo spirito Anna Brigitte Ferrone ha inaugurato l’associazione ‘Club delle Casalinghe’.

L’idea, stando alle parole della Ferrone che è anche presidente dell’associazione, è “di dedicare il tempo libero a disposizione per una serie di corsi come quello di lingua, danza, ginnastica, cucina, yoga, canto, viaggi, pittura, piccolo artigianato e cucito. Stiamo valutando la possibilità di incontri con scadenze periodiche anche con dottori specialisti, in modo da avere screening sanitari sempre aggiornati”.

L’associazione, a cui hanno già aderito una ventina di donne, ha un punto forte: l’economia. “Con un numero elevato di iscritte, possiamo fare cartello con supermercati e negozi al fine di ottenere sconti vantaggiosi o una serie di agevolazioni. Inoltre, possiamo mettere in rete i nostri hobby per trarre profitto: una sorta di banca del lavoro dove ognuna partecipa mettendoci quello che sa fare”.

Intanto domenica 19 aprile, dalle 8,30, l’associazione ha organizzato il primo mercatino dove le casalinghe possono esporre i propri lavori.