La Novartis tra le migliori realtà lavorative d’Italia.

Il gruppo farmaceutico, anche nel 2020, anno in cui la pandemia ha messo a dura prova la tenuta di ogni organizzazione aziendale, ha confermato di essere, in Italia, una delle migliori realtà in cui lavorare. Ancora una volta, infatti, le società del Gruppo presenti nel nostro paese hanno ottenuto dal Top Employers Institute Italia la certificazione che riconosce l’alto livello qualitativo delle condizioni di lavoro assicurate ai dipendenti.

Con il nuovo riconoscimento, Novartis Farma si classifica Top Employer per il nono anno consecutivo, dando prova di una continuità che attesta la forza di una cultura aziendale nella quale il capitale umano ha un ruolo centrale. La società conta su quasi 1.700 collaboratori, che operano nelle Business unit Pharma e Oncology, nelle organizzazioni dei Novartis Business Services e del Global Drug Development, tutte con base a Origgio (Va), e nello stabilimento produttivo di Torre Annunziata.

“Siamo orgogliosi di questo nuovo riconoscimento da parte di Top Employers Institute Italia, che consideriamo particolarmente significativo, perché si riferisce a un anno, il 2020, nel quale la qualità delle relazioni azienda/collaboratori ha assunto un valore davvero speciale”, dichiara Pasquale Frega, Country President di Novartis in Italia. “La pandemia ci ha posto di fronte a sfide di enorme portata, sul fronte della sicurezza dei collaboratori, dell’organizzazione del lavoro a distanza, mai testata su questa scala, e del benessere psicofisico delle nostre persone, che si sono confrontate con una dimensione certamente anomala. Essere riusciti a rispondere con efficacia a esigenze del tutto nuove e a garantire, in queste condizioni, gli standard d’eccellenza richiesti per essere riconosciuti Top Employer è fonte di grande soddisfazione”.