Quindici telecamere sono fuori uso. E Torre Annunziata non può permettersi “occhi elettronici” in meno, soprattutto negli ultimi periodi.

Con l’emergenza criminalità che non accenna a placarsi, l’amministrazione ha deciso di far fronte alle pressanti e condivisibili richieste del prefetto Marco Valentini, che nei giorni scorsi aveva proprio lamentato carenze di risultati sotto questo aspetto.

Attualmente il sistema di videosorveglianza cittadino è comporto da 57 telecamere tra fisse e mobili. Allo stato attuale, però, quelle funzionanti sono solo 42. Le altre sono completamente danneggiate, non funzionanti e non riparabili. Con una nota protocollata il comando della Polizia Locale ha accertato che bisogna sostituire gli apparecchi fuori uso.

La giunta ha pertanto deliberato di provvedere alla sostituzione, prelevando 15mila euro dal fondo di riserva per coprire la spesa, per assicurare al comune l’efficacia dell’impianto per la salvaguardia della sicurezza pubblica. Documentazione ora inviata a tre ditte per avviare la procedura di affidamento diretto.

L'intervista