A Torre Annunziata, sono partiti tutti i percorsi formativi (15 beneficiari) previsti dal progetto Facciamo Impresa – Benessere Giovani, come annunciato lo scorso mese di giugno con l’avvio della terza e conclusiva fase del progetto. 

Nonostante le grandi difficoltà dovute alla fase di emergenza covid-19 e post lockdown, grazie alla volontà di questi ragazzi e di queste ragazze torresi, unita alla disponibilità delle aziende del territorio interessate al progetto, GIFRAArcaSistemaLASITTor di Mare-GagliottaNEPStudio associatiArci Mediterraneo Impresa Sociale, Terme Vesuviane, insieme al nostro lavoro e a quello del Comune di Torre Annunziata, siamo riusciti a portare a termine nel modo migliore questo importante progetto, ma soprattutto questo risultato rappresenta un grande segnale di fiducia e voglia di reagire per la nostra Città, segnale che arriva dai giovani, ma anche dalla costante e virtuosa collaborazione tra Istituzioni locali, scuole, associazioni e parte dell’imprenditoria territoriale.

Nel mese di novembre, a conclusione dei percorsi formativi, sarà presentata una importante ricerca sulla percezione dei fenomeni discriminatori legati al genere, all’identità di genere, all’orientamento sessuale, a razza ed etnia condotta dai professionisti coinvolti dal partenariato di progetto, insieme al Dipartimento di Scienze Sociali dell’Università Federico II di Napoli e all’équipe del prof. Fabio Corbisiero.  La ricerca è stata realizzata grazie alla collaborazione delle scuole del territorio, Liceo De Chirico, Liceo Pitagora-Croce, Istituto Marconi e Istituto Graziani, e di molte aziende coinvolte nel progetto.

Il progetto Facciamo Impresa – Benessere Giovani Regione Campania, avviato nel luglio del 2018 e che terminerà il prossimo 31 dicembre, è finanziato grazie ai FSE POR Campania 2014-2020 – Regione Campania ed ha capofila il Comune di Torre Annunziata in partenariato con Arci Mediterraneo Impresa SocialeAntinoo Arcigay NapoliLegambiente Torre Annunziata Giancarlo Siani e SSI.