Un’assenza che farà senz’altro discutere. L’amministrazione comunale, con in testa il sindaco di Torre Annunziata Vincenzo Ascione, ha infatti disertato l’assemblea di Libera di questa sera.

Il presidio contro le Mafie, al termine della stessa, ha sfilato anche intorno a Palazzo Fienga. Un gesto significativo per dare un segnale forte contro la corruzione, il malaffare e la criminalità organizzata.

A scendere in strada c’erano varie autorità tra cui don Antonio Carbone e Monsignor Raffaele Russo. Assieme a loro vari esponenti delle forze dell’ordine, i ragazzi del liceo “Pitagora-Croce”, esponenti di Radio Siani e Ada Ferri di “Catena Rosa”.

Per la seconda volta l'amministrazione, salvo il sindaco Ascione presente all'ultimo incontro ha disertato l'evento. Solo sul finire c'è stata una fugace presenza del vicesindaco Gaetano Veltro. Un cameo tardivo, visto che l'incontro era quasi concluso. La loro presenza sarebbe stata significativa soprattutto dopo gli ultimi eventi di criminalità, che hanno riportato Torre Annunziata all’onore delle cronache.

vai alle foto