Il divieto di balneazione non è bastato. In tanti questa mattina a Torre Annunziata hanno deciso comunque di tuffarsi, malgrado la decisione da parte dell'Arpac dopo il controllo dello scorso 16 agosto che ha riscontrato valori delle acque oltre la norma. Successivamente è giunta anche l'ordinanza da parte dei commissari prefettizi che hanno interdetto la zona che va da Molo di Ponente a Capo Oncino, denominata 'Lido Azzurro'. Cruciali sono state le pioggie torrenziali di Ferragosto, che hanno investito l'intero territorio campano.

Un tratto di costa di 930 metri, che viene comunque usufruito. Tanti al Mappatella, soprattutto stranieri, si sono diretti verso le acque del litorale oplontino in questo ultimo scorcio d'estate. Gli stabilimenti hanno tutti issato la bandiera rossa, ma anche in questo caso c'era chi si è buttato.

Nei prossimi giorni l'Arpac potrebbe nuovamente effettuare un controllo per magari annunciare la revoca del divieto.


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"

vai alle foto

vai al video

La decisione

La situazione

I particolari

Il provvedimento