Pervenuta al Consiglio Comunale la relazione dell’Osservatorio permanente per la legalità di Torre Annunziata, a conclusione del programma annuale di monitoraggio e prevenzione dei fenomeni legati alla criminalità organizzata in zona. L’organo in questione si occupa della diffusione della cultura della legalità, organizzando manifestazioni a riguardo e compiendo studi in materia, focalizzati soprattutto sulle cause dell’insorgere di tali fenomeni. Da quanto si evince dal rapporto, l’Osservatorio si è mobilitato per garantire maggiore trasparenza per ciò che riguarda i rapporti tra sindaco e prefettura ed ha inoltre approvato la Road Map Anticamorra, un insieme di provvedimenti volti allo scoraggiamento di attività di natura camorristica nel territorio: la nomina del Responsabile Comunale Anticamorra, la nascita dell’associazione AntiracketAntiusura, l’affissione del manifesto “La camorra fa schifo” e tanto altro. È stato inoltre approvato il programma di Riqualificazione della Zona Sud di Torre, che si prefigge di rivalorizzare l’area meridionale torrese, elargendo fondi per opere di abbellimento pittorico , reportage fotografici, spettacoli di luci e proiezioni video aventi per sfondo le rovine della parte vecchia della città, penalizzando d’altra parte chi con delle dure sanzioni chi invece viene sorpreso a deturpare il bene pubblico.