Si registra la quinta vittima a Torre Annunziata dall’inizio dell’emergenza Coronavirus. Si tratta di un uomo di 77 anni (l’unico ad essere ancora ospedalizzato), già con patologie pregresse, ricoverato presso il Covid-Hospital di Maddaloni.

Ad oggi, il bilancio complessivo è di 14 cittadini contagiati, 6 guariti e 5 deceduti. Tre, invece, le persone ancora positive, tutte sottoposte alla quarantena domiciliare.

Sono 376 i tamponi effettuati sull’intero territorio. 78 i soggetti in isolamento domiciliare e 39 i cittadini rientrati da fuori Regione.

«Siamo costretti a contare la quinta vittima dall’inizio dell’emergenza sanitaria – afferma il sindaco Vincenzo Ascione -. Alla famiglia del nostro concittadino deceduto, in questo momento di dolore, va la vicinanza e l’affetto dell’Amministrazione Comunale.

Voglio rammentare a tutti i torresi che l’emergenza non è finita. In questa fase di parziale riapertura, sarebbe da folli lasciarsi andare a comportamenti irresponsabili. Rischieremo di vanificare gli enormi sforzi e sacrifici fatti fino ad ora, e calpesteremo la memoria di coloro che hanno perso la vita a causa del Coronavirus.

Rinnovo nuovamente l’appello a rispettare in maniera scrupolosa le misure adottate da Governo e Regione: l’uso della mascherina è obbligatorio, così come il divieto assoluto di creare assembramenti. Il ritorno alla normalità – conclude – non è così lontano, ma è fondamentale che tutti noi ci impegniamo affinché non vengano commessi passi falsi, con il rischio concreto di doverci nuovamente “blindare” in casa e creare ulteriori danni ad un sistema economico già ben oltre il collasso».