E’ stato presentato questa mattina a Villa Guarracino il progetto del nuovo Maximall Pompeii, che sorgerà a Torre Annunziata nella zona dell’ex Italtubi.

Il progetto è stato illustrato da Paolo Negri, amministratore delegato di "IrgenRE", inoltre sono intervenuti Vincenzo Ascione, sindaco di Torre Annunziata, l'architetto Davide Padoa, dello studio di architettura "Design International", che ha realizzato il progetto, e il dottor Luca Bianchi, direttore dello Svimez.

Un progetto che prevede un investimento privato di 170 milioni di euro e genererà 1.500 posti di lavoro diretti in un’area di 200mila metri quadrati, sul quale sorgerà un hub turistico-commerciale.

Sono stati illustrati anche quelli che saranno i punti guida del nuovo Maximall Pompeii , che punterà a un turismo che non sarà più mordi e fuggi.

I lavori sono oramai imminenti e dovrebbero terminare entro la fine del 2021. Il complesso ospiterà 200 brand, distribuiti su due livelli, delle più importanti 'griffe' nazionali e internazionali; un hotel 4 stelle, che sarà gestito dal gruppo "Marriott Bonvoy", con 135 camere e un auditorium da 1.100 posti.

L’ area interessata è di circa 3.000 metri quadrati e ingloberà un cinema con 8 sale, un teatro e una sala conferenze, 30 invece i ristoranti.

Previste anche una piazza-anfiteatro esterna destinata agli eventi di 6.500 mq. da cui si potrà ammirare una fontana con un gettito di oltre 25 metri di altezza; una seconda piazza multimediale interna di 800 mq; un parcheggio per 5.000 posti auto e 30 bus turistici. Con l'obiettivo di una riqualificazione dell'area in chiave ecosostenibile, "Maximall Pompeii" realizzerà un parco a verde attrezzato aperto al pubblico di 50 mila metri quadrati e una inedita copertura di 6 mila mq, sulla quale sarà possibile fare jogging e godersi momenti di relax. 

vai alle foto

vai al video