Giovani a rischio o con problemi economici faranno uno stage al comune di Torre Annunziata. Una chance per acquisire un'esperienza lavorativa e nello stesso tempo un contributo per il Comune in emergenza di personale. 

L'assessorato alle Politiche Sociali e l’Ambito Territoriale N30 hanno previsto l’attivazione di 40 tirocini finalizzati all’inclusione sociale finanziati dal fondo sociale europeo.

«Dopo aver attivato i primi ventiquattro tirocini presso le aziende aderenti presenti sui territori afferenti l’Ambito N30 – spiega l’assessore Luigi Cirillo -, il comune di Torre Annunziata, con l’approvazione di una delibera di giunta, ha aderito in qualità di soggetto ospitante dei tirocini di inclusione sociale rivolti ad un’utenza fragile ed in difficoltà socio-economica.

Grazie a questa misura, gli uffici comunali potranno avvalersi del contributo di tirocinanti che, a loro volta, avranno la possibilità di formarsi. L’attivazione dei tirocini consiste in un periodo di orientamento al lavoro e rappresenta un’opportunità per tutti i tirocinanti coinvolti».