Gli agenti del commissariato di Pubblica Sicurezza di Pompei hanno arrestato, per il reato di rapina in concorso, Alberto Vezzi, 38 enne e Giovanni Solimeno 27enne entrambi di Torre Annunziata con precedenti di Polizia.

I poliziotti hanno bloccato i due poco dopo le 13.30 in Via Pagano in Torre Annunziata; nell’abitazione del 38enne. Gli agenti hanno accertato che poco prima uno dei due impugnando una pistola aveva minacciato i dipendenti di una farmacia in Via Veneto in Torre Annunziata facendosi consegnare l’incasso di 750€, per poi scappare.

I poliziotti, in seguito al controllo effettuato all’interno del terraneo, hanno rinvenuto e sequestrato la pistola utilizzata per la rapina, scoperta essere una scacciacani modello beretta fs del tutto simile a quella in dotazione alle forze dell’ordine  che  l’uomo aveva nascosto in bagno mentre i 750€ erano stati nascosti dietro ad un impianto hi-fi.

Dai controlli è stato anche accertato che il 38enne è attualmente sottoposto alla misura dell’affidamento in prova ai servizi sociali. I due sono stati condotti al carcere di Poggioreale. I soldi sono stati restituiti ai rapinati. Proseguono le indagini della Polizia al fine di verificare se i due siano autori di altri reati avvenuti di recente nel vesuviano.

vai alle foto

Costituito il terzo complice

L'interrogatorio

Gli sviluppi

La nuova ordinanza

La dinamica

La rapina - LE FOTO