Servono 43 milioni di euro per completare i progetti di recupero del waterfront di Torre Annunziata. I commissari Caterino, Mone e Serra hanno firmato un protocollo d’intesa con il commissario straordinario di Governo della zona economica speciale (Zes) della Campania. L’obiettivo è quello di completare la realizzazione dell’opera di recupero del waterfront cittadino, anche attraverso la ricerca di risorse finanziare utili a coprire la quota non finanziata dal Ministero.

Un progetto da 43 milioni. In cassa sono assicurati però solo i 28 milioni messi in campo dal Ministero delle Infrastrutture e della mobilità sostenibile. Servirebbero altri 15 milioni per chiudere la ricerca di finanziamenti. Già il 16 giugno scorso, il comune di Torre Annunziata aveva predisposto un piano per recuperare la somma che manca per la realizzazione dell'opera.

L’accordo, che prevede il termine dei lavori alla fine del 2025, assicura il coordinamento delle iniziative volte a garantire l'attrazione, l'insediamento e la piena operatività delle attività produttive nell'ambito della Zes. Il commissario Zes Campania Giuseppe Romano ha garantito, da parte sua, l'inserimento del waterfront oplontino nella programmazione regionale, e l'impegno di reperire ogni risorsa per un'opera che ricade in un'area identificata come prioritaria all'interno del Piano di Sviluppo strategico della Campania


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"