“L'otto gennaio di 34 anni fa veniva ucciso nella nostra città il maresciallo dei Carabinieri Giuseppe D'Alessio, mentre stava compiendo il suo dovere. Aveva fermato due pericolosi camorristi che non si arresero e aprirono il fuoco, uccidendolo. Con lui mori anche la sedicenne Rosa Visone, colpita da un proiettile vagante”. È il messaggio del sindaco di Torre Annunziata, Giosuè Starita, nell’anniversario del tragico evento.

“Nel ricordare il servitore dello Stato e la giovane Rosetta – continua il primo cittadino – colgo l'occasione per sottolineare ancora una volta l'incessante lavoro che l'Arma svolge sul nostro territorio. A lui è intitolata la nostra caserma dei Carabinieri, in memoria sempre il suo sacrificio”.


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"