Una stangata di quasi 40mila euro per i cittadini di Torre Annunziata a causa degli incivili dei rifiuti. E’ stata infatti affidato il servizio di rimozione, trasporto, bonifica e conferimento in siti di stoccaggio dei rifiuti abbandonati da ignoti sulle aree comunali.

La gara d’appalto è stata vinta dalla ditta “Consorzio Campale Stabile di Benevento”, che offerto una cifra al ribasso dell’ 8,88%. La durata del servizio sarà di un anno.

Alla ditta il compito di raccogliere, qualora ce ne fosse il bisogno, materiale di risulta, pneumatici fuori uso, scarti di stoffa e rifiuti combusti e pericolosi e anche rifiuti di categoria 3 (sottoprodotti il cuir rischio sanitario è minore o addirittura nullo, come gli scarti di macellazione e pescheria che non possono essere usati per le derrate alimentari destinate al mercato).

I 39mila 990 euro che saranno spesi nel corso dell’anno solare andranno così a gravare sulle tasche dei cittadini, che dovranno pagare per quelle persone che hanno ridotto alcune zone della città a discariche a cielo aperto.