Non solo sul Vesuvio, l’allarme incivili si estende anche a Torre Annunziata.

Non è stata una Pasquetta da ricordare per il lungomare oplontino. Se sul Vesuvio sono numerosi i cumuli di rifiuti, disseminati un po’ ovunque, Torre Annunziata non è da meno. In zona “Sette Scogliere”, uno dei punti panoramici vista mare più belli della città, rifiuti di ogni genere: pneumatici, fuochi d’artificio esplosi ed altro materiale di risulta, probabilmente lasciato lì da qualche giorno.

Immediato lo sdegno degli abitanti di Torre Annunziata che, attraverso i social, ne hanno approfittato per cercare di puntare i riflettori su una zona troppo spesso dimenticata dall’igiene urbana. “Che peccato vedere zone così abbandonate al degrado ma con un fortissimo potenziale, ad un passo da casa”, si legge in un gruppo facebook dedicato alla città di Torre Annunziata.

Nonostante i cartelli di divieto per eventuali responsabilità, nel giorno di Pasquetta sono state molte le persone che hanno approfittato della bella giornata per stare un po’ in riva al mare in quella zona, lontano dal caos che ha registrato la vicina Castellammare di Stabia.

“Potrebbe essere un bellissimo lungomare per passeggiare al sole o la sera con la famiglia, gli amici”, si legge. “Nessuno fa nulla e dobbiamo spostarci per forza verso Castellammare per vedere un po’ di ‘normalità’”. Ed ecco come si presenta la zona dopo le festività pasquali.

(Foto di Manuela Iaccarino)

vai alle foto

lo scempio del Vesuvio