Un arsenale di coltelli, sigarette di contrabbando, guida in stato di ebbrezza, cancellate realizzate abusivamente e perfino involucri di droga nascosti nelle intercapedini di una parete.

I carabinieri di Torre Annunziata hanno effettuato una maxi operazione di controllo in tutto il Parco Penniniello, quartiere alla periferia della città.

I CONTROLLI. Un servizio straordinario che ha permesso di denunciare un 34enne incensurato del posto per porto abusivo di armi: nella sua auto sono stati trovati ben 6 coltelli. Un suo coetaneo, anch’egli di Torre Annunziata però già noto alle forze dell’Ordine, è stato fermato poi alla guida della propria auto (poi sequestrata, ndr) sotto effetto si sostanze stupefacenti.  Denunciato anche un 53enne, sorpreso con 35 stecche di sigarette di contrabbando per un totale di circa 6 kg nascoste nel bagagliaio della sua automobile. Nel corso delle operazioni di controllo, un 51enne incensurato di origini ucraine è stato denunciato per guida in stato di ebbrezza.

ABUSIVISMO EDILIZIO. L’operazione si è estesa anche alla verifica di eventuali costruzioni edilizie abusive. Assieme al alcuni funzionari del comune, i militari dell’Arma hanno rimosso cancelli e barriere metalliche realizzate abusivamente in alcune delle palazzine del rione.

LA DROGA. Grazie alle unità cinofile, scovati anche 6 assuntori di sostanze stupefacenti, segnalati poi alla Prefettura, e sequestrato contro ignoti circa 160 grammi di marijuana. La droga, suddivisa in 9 involucri, era nascosta in un cavità ricavata in una parete dell’isolato 8, insieme ad un bilancino di precisione.