“Capisco la paura, ma bisogna essere uniti”. Anna Vitiello, assessore alla cultura di Torre Annunziata, ha parlato della riapertura delle scuole avvenuta in questa settimana.

Con l’avvento della Campania in zona arancione hanno ripreso le lezioni in tutti i plessi della città.

«Un ringraziamento particolare va a tutti i dirigenti scolastici degli istituti del nostro territorio che, nonostante le difficoltà, si sono attivati per mettere in campo le misure necessarie ad accogliere studenti, alunni e personale scolastico – afferma l’assessore alla Pubblica Istruzione, Anna Vitiello -. La priorità era quella di riaprire le scuole sulla base di dati che ci indicano che la diffusione del contagio da Covid-19 sul nostro territorio sta rallentando, anche se la situazione è ancora da attenzionare nella sua criticità. Perché è vero che i nuovi casi di positività si stanno progressivamente riducendo, ma è anche vero che è indispensabile, adesso più che mai, non  abbassare la guardia.

Per questo ragione, da parte mia e di tutta l’Amministrazione Comunale, è forte il proposito di mantenere un diretto e costante contatto con i dirigenti scolastici e i genitori degli studenti, allo scopo di raccogliere esigenze e necessità, proposte e sollecitazioni, nella consapevolezza che dal confronto e dalle sinergie possano scaturire soluzioni migliori e condivise.

A tal riguardo, giovedì 22 aprile, si svolgerà un incontro da remoto, organizzato da questa Amministrazione, per discutere dell’attività di monitoraggio sull’andamento della ripresa dell’attività didattica in presenza, al quale parteciperanno il sindaco Vincenzo Ascione, l’Asl e i dirigenti scolastici.

Comprendo le mille paure e i tanti timori correlati al ritorno a scuola, così come comprendo il desiderio di volersi riappropriare dei propri spazi vitali e di voler ritornare alla normalità e alla socialità – prosegue -. Proprio in virtù di queste motivazioni bisogna essere uniti e pronti al confronto, affrontando insieme, come comunità, questo momento di grande difficoltà.

La nostra ripartenza deve fondarsi su due aspetti fondamentali: la gradualità nel ritorno ad una normale vita di relazione sociale ed il mantenimento di un sufficiente livello di prudenza nei comportamenti sociali e personali. Questi sono i due ingredienti fondamentali per evitare di ritrovarci in breve tempo con la curva dei contagi in risalita.

Congiuntamente, abbiamo bisogno anche di avere assoluta fiducia nella campagna vaccinale, che insieme al nostro comportamento virtuoso, garantirà una progressiva uscita dalla condizione pandemica, e quindi un ritorno alla desiderata normalità.

Pertanto – conclude l’assessore Vitiello - faccio appello alla nostra comunità ad avere un forte senso di responsabilità, ad osservare un comportamento rispettoso delle regole, delle misure di sicurezza e dei protocolli sanitari dettati dalle normative nazionali, recepite dalle ASL territoriali.

Abbiamo già dimostrato buon senso. Dimostriamone ancora, e insieme ne usciremo».