Torre Annunziata. Spaccio di droga sui tetti, ma pure armi in via Bertone: Riesame scarcera pusher. Si tratta di Salvatore Borrelli, il 27enne sorpreso, nel 2015, insieme a Matteo Palumbo (18), sul lastrico solare di un immobile nei pressi di Palazzo Fienga, l'ex roccaforte ora sgomberata del clan Gionta.

Entrambi i giovani finirono in manette dopo un blitz dei carabinieri. I militari trovarono Borrelli e Palumbo in possesso di due fucili calibro 12 a canne mozze (uno rubato a Boscoreale, l'altro a Orvieto); 141 grammi di marijuana; 78 grammi di hashish; 15 grammi di cocaina; tre bilancini di precisione; un flacone di ammoniaca; materiale per il confezionamento delle dosi e circa 300 euro in banconote di piccolo taglio.

Borrelli, difeso dal penalista Salvatore Irlando, da ieri è però tornato agli arresti domiciliari. Il 27enne è già stato condannato in Appello alla pena di 6 anni. Il pusher attenderà a casa la sentenza definitiva.