E’ un 24enne, il pregiudicato Francesco De Angelis, la vittima del raid che è avvenuto la scorsa notte in piazza Cesaro a Torre Annunziata. Secondo una prima ricostruzione dei carabinieri del Nucleo Investigativo della Compagnia oplontina il giovane è stato raggiunto da cinque colpi d’arma da fuoco: tre alla gamba sinistra e due alla destra.

Sul posto i militari dell’arma hanno rinvenuto bossoli calibro 7,65. Attualmente il 24enne è ricoverato all’ospedale San Leonardo di Castellammare, ma non è in pericolo di vita.

Contestualmente è giunto anche un messaggio da parte del sindaco Vincenzo Ascione, che ha anche ricordato la strage di Sant’Alessandro avvenuta 36 anni fa.

“Nonostante le quotidiane azioni di contrasto alla criminalità da parte delle forze dell’ordine, prosegue l’escalation di episodi criminali sul territorio. Nel giorno del trentaseiesimo anniversario della strage di Sant’Alessandro, in cui persero la vita otto persone tra cui Francesco Fabbrizzi, completamente estraneo a fatti legati alla camorra – prosegue il primo cittadino -, ribadiamo con forza e determinazione la nostra condanna alla violenza ed a qualsivoglia forma di illegalità.

Chiediamo alle forze dell’ordine di proseguire senza sosta nell’azione di contrasto alla criminalità, e di dare il proprio supporto agli agenti di Polizia Locale, il cui organico è fortemente ridimensionato, affinché possa esserci un controllo costante e capillare del territorio. E’ necessario avere tolleranza zero nei confronti di chi con prepotenza ed arroganza continua ad agire violando la legge”.

vai alle foto

Le dichiarazioni del consigliere